INFN Partecipa ad Opus Facere

Opus Facere

Il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca ha promosso la realizzazione di laboratori territoriali per l’occupabilità da parte delle istituzioni scolastiche ed educative statali
secondarie di secondo grado,  favorendo la partecipazione degli enti locali e degli enti  pubblici territoriali. Il finanziamento ministeriale complessivo per  questa iniziativa è di 45.000.000
di euro ed è parte del piano nazionale  per la Buona Scuola. Sono 58 i progetti finanziati nell’ambito del bando dedicato ai ‘Laboratori Territoriali’. Oltre 500 i progetti presentati
alla scadenza del bando, 151 quelli ammessi alla seconda fase della selezione e 58 quelli risultati finanziabili. I progetti
accettati nella regione Emilia-Romagna sono 4, ed il primo classificato è il laboratorio territoriale “OF-Opus facere fare per capire” con capofila l’IIS Belluzzi-Fioravanti e sede all’Opificio Golinelli  che ha ottenuto un finanziamento MIUR di 750.000 euro.  I Laboratori  Territoriali, come indicato anche dal nome, sono laboratori promossi da  partenariati innovativi tra scuole e attori del territorio.
Si tratta di spazi innovativi in cui gli studenti, ma non solo, potranno sviluppare  competenze e avvicinarsi concretamente all’innovazione attraverso la pratica. “Opus Facere”
ha puntato sulle vocazioni specifiche del territorio emiliano-romagnolo, meccatronica e motoristica, agroalimentare, nuovi materiali, automazione e sviluppo delle tecnologie informatiche sui Big
Data in tutti questi settori. L’INFN partecipa al progetto con il TTLab, struttura dedicata alle relazioni scientifiche e tecnologiche con le organizzazioni ed imprese  locali alla quale contribuiscono i
ricercatori di tutte e tre le sedi INFN del territorio regionale, la sezione INFN di Bologna, di Ferrara ed il CNAF,  secondo lo spirito del  bando.

Articolo originale su Primapagina SIF